13 ottobre 2017

Sentiero Papasidero – Grotta del Romito

Grotta del Romito – Papasidero: la "Via dell'Ossidiana"

Comune di Partenza: Papasidero
Luogo di Partenza: Grotta (304 m)
Luogo di Arrivo: Papasidero (208 m)
Difficolta: E
Tempi di percorrenza: 3 h solo andata

Coordinate GPS
LAT 39 54 42.9 N LONG 15 55 43.8 E
LAT 39 52 23.5 N LONG 15 54 23.1 E
Dislivello in salita: 80 m
Dislivello in discesa: 158 m

Questo percorso consente un tuffo nel passato.
Si lascia l’automobile nei pressi dell’area attrezzata del Museo della Grotta del Romito; si prosegue imboccando la stradina che porta verso il fiume Lao e verso il ponte nuovo di Campicello;
poco prima di arrivare al nuovo viadotto si prende il sentierino alla sinistra di una casa che va in direzione di un antico casale posto su un cocuzzolo. Da questo punto prestare molta attenzione, perché il sentiero non e ben visibile: tuttavia si attraversa in diagonale il campo aperto verso Est per poche decine di metri e poi si piega bruscamente verso destra alla ricerca di un cancello di legno; si attraversa e si entra dentro un bosco fitto di lecci.
Qui si cerca il sentierino che in forte discesa porta verso l’alveo del fiume. Si raggiunge il ponte di Campicello e poi si sale lungo la bella mulattiera che porta verso il canale omonimo, si attraversa il torrente e poi si esce sulla strada asfaltata e si prosegue in direzione Ovest, fino alla confluenza della carrozzabile con il vecchio sentiero; si continua su questo percorso fino alla Sorgente deIl’Arioso e poi si segue l’evidente viottolo che corre in quota; dopo aver superato una crestina di ghiaia si entra nel bosco.
Dopo alcune centinaia di metri bisogna abbandonare il sentiero in forte discesa in favore di una mulattiera che prosegue in quota e aggira il crestone (questo punto e contrassegnato da un grosso masso appoggiato ad un tronco di leccio). Si “esce” sull’altro versante e si continua a camminare lungo l’evidente sentiero in direzione Ovest; si raggiunge una masseria abbandonata in località Collicelli, dopo aver superato il Canale della Rena Bianca, si aggira tenendola sulla destra e si arriva dopo un Iungo aggiramento del versante orientale del Monte La Destra, alla Fontana dell’Afflitto; da qui si prosegue sulla bella mulattiera a tratti selciata fino a confluire nella stradina che porta in località Massa (frazione del comune di Papasidero).
Si cammina per circa un chilometro e poi, poco prima della salita, si abbandona la strada e si imbocca il sentiero che scende verso sinistra e confluisce nella mulattiera Papasidero-Timpone Sirio; si piega a manca in discesa e si raggiunge il Santuario di Santa Maria di Costantinopoli.
Da qui si sale in paese.

Espandi i comandi della mappa utilizzando il simbolo . Ingrandisci la mappa a tutto schermo con il simbolo .
Clicca sui punti di interesse per visualizzare contenuti multimediali ed informazioni aggiuntive.