13 ottobre 2017

Santuario Madonna della Grotta

Località: Praia a Mare (CS)
Sub-area: G.A.L. Riviera dei Cedri
Descrizione: Risalirebbe al VII secolo l’esistenza di un Monastero Basiliano situato alle pendici di una collina nel territorio di Aieta, in prossimità del mare, quasi sicuramente nelle grandi cavità dell’attuale Santuario della Madonna della Grotta, situato nel Comune di Praia a Mare. Proprio in questo complesso di grotte San Fantino avrebbe fondato il Monastero di Sant’Elia, di cui si ha traccia in un documento del 1198 dell’allora signore di Aieta (G. Guida, 1994). Nel XIII secolo il luogo di culto aveva già assunto la denominazione di Santa Maria della Grotta.
Il complesso di grandi cavità posto alle pendici del Monte Vingiolo, a circa 90 metri sul livello del mare, in cui è stato ricavato il Santuario, ha origine carsica. Le tre cavità rocciose hanno un’altezza media di 19 metri con alcuni angoli che arrivano anche a 60 metri. Entrandovi si presenta la prima grotta d’ingresso, salendo le scale al suo interno si arriva alla seconda, quella più grande, dove al centro c’è un pozzo che raccoglie una perenne goccia d’acqua che cade dalla volta. Alla destra una serie di gradini che conducono all’entrata della terza grotta, la più piccola. E’ un posto di rara bellezza naturalistica che è direttamente collegato al centro storico di Praia a mare da una scalinata incastonata tra le rocce.