13 ottobre 2017

Grotta di San Ciriaco Abate

Località: Buonvicino (CS)
Sub-area: Parco Nazionale del Pollino
Descrizione: Situata nei pressi del torrente Corvino, era la grotta dove, secondo la tradizione, (San) Ciriaco andava a pregare. Qui le acque del torrente formano i cosiddetti ‘travertini d’acqua fredda’, caratteristiche formazioni calcaree con salti e concrezioni. Si tratta di un percorso segnalato di circa 2 km che parte dal centro storico di Buonvicino.

Dal sito della grotta è poi possibile proseguire per raggiungere il villaggio di Serapodolo, che non fu mai abitato dai Greci che lo utilizzarono piuttosto per cuocere la calce, produrre il carbone e distillare la resina da cui ottenere la pece per le navi. Lungo il percorso che dura circa 4 ore (andata e ritorno) è possibile ammirare il Vallone del Cisso, le pareti della Pietra di Cisso dalle radure in località Monteverde, il punto panoramico sulla Valle del Corvino e la Valle del Drago. Proseguendo, sulla sinistra di una stretta gola del fiume Corvino, si giunge al “sasso dei greci”, il sito dell’antico villaggio longobardo-bizantino del X-XI secolo. Qui vi sono molte sorgenti d’acqua purissima.